Offerta Formativa

⇒ L’INTERNO CICLO DI ISTRUZIONE TECNICA

Nella formazione tecnica un ruolo importante riveste la didattica laboratoriale attuata in stretto raccordo con le discipline teoriche. Ad oggi i laboratori della Scuola sono:

  • LABORATORIO DI MECCANICA E MECCATRONICA, dotato di un tornio in autoapprendimento,     di ultima generazione, di stampante 3D e di software CAD.
  • LABORATORIO DI MODA, dotato di postazioni con software per la grafica vettoriale, macchine da cucire con funzioni varie, tavolo da taglio, macchine per il rimaglio.
  • LABORATORIO DI INFORMATICA, dotato di n.16 postazioni di lavoro, con programmi aggiornati.
  • LABORATORIO DI CHIMICA, dotato di necessarie attrezzature per effettuare esperimenti e didattica esperienziale;
  • LABORATORIO MOBILE COLLABORATIVO, per la didattica digitale delle scienze.

Per ciò che concerne la didattica per progetti e l’arricchimento dell’offerta formativa, l’intero ciclo di istruzione attua, per tutte le classi :

  • PROGETTO DI ISTITUTO “VIVERE LO SPORT al fine di valorizzare la disciplina motoria e sportiva quale possibilità di scoperta degli aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell’espressività corporea, anche in coerenza con la Risoluzione del Parlamento europeo del 13 novembre 2007 sul ruolo dello sport nell’educazione quale opportunità formativa di stili comportamentali improntati alla perseveranza, alla determinazione e al fairplay, ossia al ‘gioco corretto’ e rispettoso delle regole. Il progetto si conclude ogni anno con una manifestazione sportiva.
  • La DIDATTICA DIGITALE DELLE SCIENZE in LABORATORIO MOBILE COLLABORATIVO. Il laboratorio è dotato di notebook utilizzato dal docente e tablet con tastiera docking completo di software collaborativo da parte degli alunni. Un kit di livello intermedio permette lo studio delle scienze in gruppo attraverso una serie di esperienze. La dotazione degli strumenti per la didattica digitale delle scienze, il cui valore si attesta sui 20.000 euro, è stata possibile grazie alla erogazione dei fondi strutturali europei per i progetti del “PON per la scuola”. L’Istituto ha ottenuto il finanziamento grazie al progetto elaborato in risposta all’Avviso pubblico “Competenze e ambienti di apprendimento”.
  • PROGETTO DI ISTITUTO “SCUOLA IN CAMMINOconsistente nell’attraversamento di sentieri del nostro territorio, quale strategia per la conoscenza di sé e del contesto naturalistico, storico e culturale in cui ci si muove. Gli itinerari, diversificati per livelli di difficoltà, e calibrati sulle età degli studenti, prevedono percorsi da n. 2 a n.7 giorni. Un recente progetto ha previsto un itinerario formativo di n.15 giorni, sul Cammino di Santiago di Compostela, nel periodo estivo.
  • PROGETTO DI ISTITUTO “TEMPO DI LEGGERE”, attività di lettura con prestito periodico e sistematico di testi narrativi, finalizzato alla promozione di competenze estetiche e linguistiche.
  • PROGETTO DI ISTITUTO “MEMORIA DELLA SHOAH”, realizzato attraverso itinerari di storia, arte e letteratura per ricordare la Shoah e, in termini più ampi, per educare alla cittadinanza attiva attraverso la promozione di valori e di sentimenti come la responsabilità personale, la libertà democratica e la lotta al razzismo, che sono alla base della convivenza pacifica tra i popoli, le religioni e le etnie differenti.
  • Corsi extracurricolari per il conseguimento dell’ ECDL
  • Attività alternative all’insegnamento della RC incentrate, in base delle indicazioni fornite dalla M. n. 316/1987 (quadro di riferimento per i contenuti da prevedere in alternativa dell’IRC), sulla conoscenza e la consapevolezza dei diritti umani, con approcci, scelti di volta in volta dai docenti. (Alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica)

⇒ IL BIENNIO

Oltre ai progetti previsti per l’intero ciclo di istruzione tecnica, il biennio ci vede impegnati nel:

  • CONSOLIDAMENTO DELLE COMPETENZE DI ITALIANO E DI MATEMATICA che, dalle prove di ingresso inziali e dai risultati delle prove Invalsi, risultano piuttosto carenti. Per potenziarne l’apprendimento la Scuola attua Sportelli didattici in orario extracurricolare.
  • Realizzazione di un ORTO URBANO, quale concetto organizzatore per nuove idee e pratiche sulla qualità della vita, la sostenibilità urbana, il rapporto uomo ambiente e natura. Attraverso il progetto gli alunni seguono l’intero processo di realizzazione dell’orto:
  • progettazione in team;
  • attività in laboratorio per la costruzione di strutture nello spazio aperto;
  • cura e raccolta di prodotti vegetali, costituiti da piante per la produzione tessile (ginestra, lino, ortica, raimè, etc..);
  • comunicazione dell’iniziativa a soggetti in vario modo interessati.

Le attività integrano approcci ed esperienze riferite alle diverse discipline e ai due indirizzi di studio dell’Istituto: “meccanica e meccatronica” e “sistema moda”.

  • Progetto “A scuola di OPENCOESIONE” finalizzato a promuovere principi di cittadinanza attiva e consapevole del proprio territorio e del ruolo dell’intervento pubblico, anche con l’impiego di tecnologie di informazione e comunicazione. L’obiettivo è approfondire le caratteristiche socio-economiche, ambientali e/o culturali del proprio territorio a partire da uno o più interventi finanziati dalle politiche di coesione su un tema di interesse. “A Scuola di OpenCoesione” beneficia di un protocollo d’intesa siglato con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per il coinvolgimento della rete di centri di informazione Europe Direct a supporto delle scuole partecipanti. Le classi partecipanti concorrono a un viaggio premio di due giorni a Bruxelles presso le istituzioni europee, finanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Il progetto è inoltre indicato nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) come buona per l’implementazione di un uso attivo delle dinamiche tecnologiche nella didattica. Le classi che partecipano sono impegnate nel corso dell’anno scolastico in un percorso didattico guidato dal docente referente che prevede le seguenti attività: verifica della modalità di spesa dei fondi pubblici attraverso l’apprendimento di tecniche avanzate di ricerca; reperimento, analisi ed elaborazione di dati; utilizzo di tecniche avanzate di comunicazione e storytelling; incontri ed interviste con le istituzioni e i soggetti beneficiari dei finanziamenti oggetto della ricerca scelta; organizzazione di eventi per il coinvolgimento della comunità scolastica e territoriale.
  • ALFABETIZZAZIONE LINGUISTICA PER ALUNNI STRANIERI, al fine di fornire strumenti idonei allo studio e di evitare la dispersione scolastica .(Alunni immigrati)
  • Partecipazione alla manifestazione conclusiva del progetto di istituto “VIVERE LO SPORT”.

In prospettiva intendiamo realizzare anche:

  • accompagnamento alla scelta di indirizzo con potenziamento delle attività di laboratorio;
  • regolare e sistematico svolgimento dell’attività di lettura, con prestito settimanale/quindicinale di libri e relativo report.

⇒ IL TRIENNIO

Oltre alla realizzazione dei citati progetti di Istituto, la proposta formativa nel secondo biennio e del quinto anno comprende, per entrambi gli indirizzi:

  • ALTERNANZA SCUOLA –LAVORO, entrata nel sistema educativo con la Legge 28 marzo 2003, n.53, consolidata con il D.P.R. 15 marzo 2010, n.88 e sistematizzata e resa obbligatoria dalla Legge 15 luglio 2015, art.1 comma 33-43. In relazione alle finalità della metodologia di alternanza scuola-lavoro espresse nei documenti ministeriali, la nostra scuola mette in atto le seguenti scelte progettuali:
  • percorso specifico per ciascun indirizzo di studio, con azioni concernenti, essenzialmente:
  • progettazione del prodotto e dei processi da realizzare
  • laboratorio
  • stage in azienda
  • comunicazione e diffusione dell’impresa realizzata.

Entrambi i percorsi comprendono azioni comuni riguardanti:

– le prassi di comunicazione efficace nel gruppo di lavoro;

– la conoscenza della cultura di impresa del territorio;

– l’approccio a modelli virtuosi di impresa attraverso la lettura di testi;

– il confronto con l’esperienza di imprenditori locali: uomini e donne, affinché la   capacità di impresa non sia legata solo a modelli maschili, con relativa formazione di stereotipi di genere.

Come già accennato, le attività di alternanza scuola-lavoro e gli stage aziendali sono accompagnati da sistematici momenti di autovalutazione dell’esperienza da parte degli studenti.

  • Le 400 ore previste sono così distribuite:
    • 160 ore classe terza
    • 160 ore classe quarta
    • 80 ore classe quinta
  • Per la realizzazione dell’intero progetto la Scuola:
    • intensifica e valorizza il collegamento con la realtà produttiva locale, nazionale e internazionale. A quest’ultimo proposito la Scuola aderisce ai Programmi europei Erasmus+ per la mobilità degli studenti, che realizzano attività di stage all’estero. In particolare: “Exchange and Training in Renewable Energy Sector II” e “FashionPro-Formazione professionale all’estero nel settore moda, gioielli e design”. La partecipazione è gratuita. Sono ammessi studenti con requisiti linguistici testati;
  • stipula convenzioni con le migliori aziende locali per le attività di stage;
  • incentiva la professionalizzazione dei docenti attraverso la formazione dedicata;
  • attua azioni formative rivolte agli studenti per innalzare la qualità degli apprendimenti relativi alla lingua italiana, alla lingua inglese e all’informatica, trasversali quanto necessari a una buona formazione tecnica;
  • monitora periodicamente le azioni attuate.

Elenco “Azienda partner” per gli Stage :

  • Faraone Industrie S.p.A. Tortoreto
  • TML S.r.l. Industrie Loddo S.Omero
  • Maglificio Gran Sasso S.p.A S.Egidio alla V.ta
  • Casimirri Sposi S.r.l. S.egidio alla V.ta
  • Femit S.r.l. S.Egidio alla V.ta
  • FG 1936 Garrufo di S.Omero
  • Fegi Manifatture Nereto
  • Ricamificio G.S. di Galiffa Emidio & c. S.n.c. S.Egidio alla V.ta
  • Lavis S.r.l. S.Egidio alla Vibrata
  • Mery Confezioni Ascoli Piceno
  • NFC S.r.l. Tortoreto
  • Manifatture Lord S.r.l. S.Egidio alla V.ta
  • Macro’s Fashion Group S.r.l. S.Egidio alla V.ta
  • Sartoria Micioni S.Egidio alla V.ta
  • Officine S.Carlo S.r.l. Ascoli Piceno
  • MIVV S.p.A. S.Omero
  • MBR Technology S.r.l. Civitella del Tronto
  • Tecnomatic S.p.a. Corropoli
  • Tunit S.r.l. Corropoli
  • Meccanica D.B. 06 S.r.l. Civitella del Tronto
  • VIAGGI DI ISTRUZIONE E DI ORIENTAMENTO ALL’ESTERO, per gli studenti delle classi V. Allo scopo di favorirne l’attuazione e sostenere le spese da parte delle famiglie, la Scuola delibera annualmente lo stanziamento di €.1000,00.
  • INTEGRAZIONE DELLO STUDIO DELLA STORIA con programma concernente una pista di approfondimento su un tema di storia contemporanea, a partire dal secondo dopoguerra ( terrorismo, Sessantotto, fenomeni di costume, tangentopoli …). (Classi quinte di entrambi i trienni)
  • TEATRO, quale strategia per promuovere le capacità di comunicazione e di relazione nello spazio antropologico della scena, agito come dimensione del progettare e del vivere insieme. L’esperienza teatrale, nel contesto della nostra Scuola, appare particolarmente significativa per sostenere lo sviluppo della dimensione espressiva, generalmente trattenuta e/o ridotta a stereotipi massmediali. I contenuti da rappresentare in scena sono costituiti, ogni anno, da un focus di ricerca e di analisi relativo ai contenuti della scienza e della tecnica. Collocandosi all’interno del curricolo dell’istruzione tecnica, l’intento è realizzare l’auspicata integrazione tra cultura umanistica, scientifica e tecnologica, utilizzando il linguaggio teatrale quale organizzatore concettuale e modalità espressiva in grado di approfondire la genesi storico-culturale delle tecnologie, la loro evoluzione e le loro ricadute sul piano economico, produttivo, sociale e culturale. (Classi IV di entrambi i trienni).
  • OPEN DAY PER L’ORIENTAMENTO, caratterizzati da informazione sui percorsi di istruzione superiore e universitaria, formazione con esperti di agenzie per il lavoro, incontri con personalità del mondo dell’impresa.
  • Implementazione della METODOLOGIA CLIL (insegnamento delle discipline non linguistiche in lingua inglese) per ciascun indirizzo. Sono prescelte, in proposito, le discipline tecniche.
  • ADESIONE AI PROGRAMMI EUROPEI ERASMUS+ per la mobilità degli studenti all’interno della UE, utili al confronto con le realtà educative e lavorative extranazionali. Gli stage sono gratuiti per il viaggio, il vitto e l’alloggio. L’organizzazione è ben curata dal “Consorzio Arezzo Fashion” e dal “OpenCom” di Arezzo, con cui la Scuola collabora in forma di partenariato.

Infine, anche la scuola secondaria di 2°grado realizza ciò che chiamiamo “pic-nic” progettuali, ossia proposte formative provenienti da agenzie nazionali, associazioni del territorio o anche da privati. Dette proposte si inseriscono in maniera organica nel curricolo delle discipline e rappresentano significativi momenti di conoscenza e di approfondimento culturale per gli studenti.

In particolare:

  • GIORNATA DELLA LETTURA nell’ambito del progetto nazionale “Libriamoci”, per la riflessione su temi di attualità culturale e politica, oggetto di successivi approfondimenti disciplinari e interdisciplinari. (classi del triennio)
  • Partecipazione al PMI DAY-INDUSTRIAMOCI, giornata di apertura delle piccole e medie imprese associate a Confindustria, ai giovani, agli amministratori locali, agli organi di informazione e a tutti coloro che interagiscono con le attività delle aziende. (classi quinte)
  • Partecipazione alla GARA DI LETTURA presso il Liceo classico di Teramo, in occasione del Giorno della Memoria. (classi terze)